Abitudini alimentari: Questionario GNAMM ancora aperto!

paella

Durante l’Assemblea nazionale UILDM di Lignano 2016 sono stati presentati una serie di dati finora emersi dall'analisi di circa 350 questionari GNAMM sulle abitudini alimentari delle persone affette da Malattie Neuro Muscolari.

Ma il Questionario GNAMM è ancora aperto!

I promotori del progetto (la dottoressa Antonella Pini di Bologna e Aldo Bisacco di Padova) ci segnalano che sarebbe importante raccogliere più dati in modo da potere analizzare popolazioni per singole patologie (in particolare Duchenne, Becker, SMA, FSH, Steinert, CMT, SLA). A questo scopo si stanno sollecitando anche i centri clinici, ma le associazioni che sono state sono state le prime ad essere coinvolte, sono sempre in prima linea!

Come noto, il progetto GNAMM nasce allo scopo di raccogliere (in maniera ovviamente anonima) dati conoscitivi in uno studio di popolazione circa le abitudini alimentari delle persone affette dalle principali malattie neuromuscolari afferenti alle associazioni di volontariato. L’obiettivo, spiegato in modo semplice, è quello di sapere cosa mangiano le persone affette da malattie neuromuscolari in Italia.

La compilazione dunque è ancora aperta e desideriamo a questo scopo sollecitare i pazienti neuromuscolari nostri Soci o i loro congiunti a collegarsi al sito www.progettognamm.it , ove  potranno rispondere a domande sulle loro abitudini alimentari, in forma anonima. La voce "Questionario" è posizionata in home-page in alto a destra.

I risultati potrebbero essere pubblicati come "Food assumption patterns in neuromuscular disorders in Italy: the explorative self-questionnaire GNAMM". Non vi è nulla di simile nella letteratura medico-scientifica esistente e informazioni in merito sarebbero oltremodo interessanti.

Molti neurologi e pazienti stanno già chiedendo informazioni ai promotori del progetto, ma per avere risposte attendibili su singole patologie occorrono più questionari, per addentrarsi sui singoli alimenti preferiti e offrire materiale agli specialisti dietologi e nutrizionisti coinvolti nella gestione di queste patologie.

Per raggiungere questo risultato occorre ancora un piccolo sforzo: chi ancora non lo ha fatto, compili dunque il QUESTIONARIO, collegandosi al sito www.progettognamm.it. (R.R.)

Abitudini alimentari: Questionario GNAMM ancora aperto! ultima modidfica: 2016-07-25T21:47:43+00:00 da Riky