Abrogati i provvedimenti discriminatori!

Abrogati i provvedimenti discriminatori! - UILDM MILANO

COMUNICATO STAMPA

7 LUGLIO 2010 – Abrogati (davvero) quei provvedimenti discriminatori!

La notizia della definitiva abrogazione dei contestati provvedimenti che la Manovra finanziaria correttiva voleva introdurre a tutto danno delle persone con disabilità, è arrivata praticamente “in diretta”, durante lo svolgimento a Roma della grande manifestazione unitaria organizzata da FISH e FAND in Piazza Montecitorio.

 

E questo 7 luglio rappresenta una presa di coscienza importante, per l’associazionismo italiano. Una data che passerà certamente alla storia del movimento per i diritti delle persone con disabilità. Un movimento che ha saputo, unitariamente, dimostrare come sia possibile condurre con successo una battaglia che, in molti, giudicavano inverosimile: far recedere il ministro dell’Economia Tremonti dall’intento di “mettere le mani nelle tasche” delle persone con disabilità.

A Roma, quindi, sono arrivati in migliaia, oggi, per partecipare a una memorabile mattinata “di lotta e di festa”, nonostante il gran caldo e gli annunci del giorno precedente, che avevano favorito la diffusione di un cauto ottimismo. Poi, l’annuncio dello stralcio di queste misure ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai tantissimi presenti, molto probabilmente oltre 4.000, che tutti gli spazi adiacenti a Piazza Montecitorio non riuscivano più a contenere.

E alla risposta compatta del mondo della disabilità e alla unione da esso dimostrata ha fatto riferimento anche Marco Rasconi, presidente della sezione UILDM di Milano, presente a Roma:“Impressionava l’imponenza della mobilitazione delle persone con disabilità. Assolutamente non paragonabile ad altre occasioni simili, pure partecipate, alla quali avevamo preso parte. Molto bello anche vedere presenti e solidali categorie di disabili non toccati direttamente dai provvedimenti, come i non vedenti”.

Ma non finisce qui: inizia sin d’ora l’impegno per il domani, guardando ad esempio alla preoccupazione richiamata da Pietro Barbieri, presidente della FISH, per le conseguenze che la Manovra Finanziaria potrà portare sulle politiche sociali delle Regioni.Per il momento godiamoci questo primo, fondamentale risultato: abrogato il nuovo limite per l’assegno agli invalidi parziali (resta il 74%) e scomparse tutte le ipotesi di restrizione dell’indennità di accompagnamento. Finalmente una buona notizia, a riprova che uniti si vince: un concetto che la UILDM conosce molto bene fin dalla sua fondazione.

Abrogati i provvedimenti discriminatori! ultima modidfica: 2010-06-23T07:38:20+00:00 da admin