Accessibilità: Milano tra le Top Five in lizza per il premio Ue

abusi taxi disabili milano accessibilità della metropolitana

Milano è una delle cinque città più accessibili dell'Unione Europea. È la prima volta che una città italiana è tra le finaliste dell'Access city award, il premio assegnato ogni anno dalla Commissione europea e dallo European disability forum. Le altre quattro finaliste sono Kaposvar (Ungheria), Tolosa (Francia), Vaasa (Finlandia) e Wiesbaden (Germania). Stretto riserbo sul nome della vincitrice: lo si saprà l'8 dicembre, quando si terrà a Bruxelles la cerimonia di premiazione, alla presenza della commissaria Ue per gli Affari sociali, Marianne Thyssen.

All’evento parteciperà anche il nostro Vicepresidente Marco Rasconi, protagonista attraverso Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilità), della task-force dedicata all'accessibilità e portata avanti dalla in coordinamento con le associazioni aderenti e con il Comune di Milano.

Milano che intanto si gode la soddisfazione per il risultato raggiunto. "Siamo orgogliosi di essere riusciti in questi quattro anni a dare una svolta” afferma Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali. “Da città ostile alle persone con disabilità a città amica. Abbiamo incrementato del 35% la spesa in servizi per la disabilità: siamo passati dai 150 milioni di euro del 2011 ai 210 milioni di quest'anno. È un riconoscimento al lavoro svolto da tutti, dall'amministrazione comunale alle associazioni. Il fatto di essere tra i finalisti lo prendiamo come uno stimolo a continuare nella direzione intrapresa".

Nel dossier presentato da Milano alla Commissione europea, c'è anche il capitolo Expo. Oltre 37mila sono stati i biglietti a prezzo ridotto venduti da Società Expo ai visitatori con disabilità (di cui 6mila per ingressi di più giorni) e 30mila i biglietti gratuiti emessi a favore degli accompagnatori. Sono 20mila i turisti con disabilità che – di persona o telefonicamente – hanno richiesto informazioni all’Info Point Disabilità Expofacile di Regione Lombardia, ubicato presso Cascina Triulza – Padiglione della Società Civile. Circa 15mila i mini-scooter elettrici e le carrozzine noleggiati dal Mobility Center di Expo a persone a mobilità ridotta.

Inoltre il sito Expofacile.it ha registrato 250mila visitatori unici per un totale di oltre 660mila pagine visualizzate. Il portale ha promosso e evidenziato il lavoro della “task force” anti-barriere del Comune di Milano, che ha creato le condizioni di accessibilità – semafori a norma per persone non vedenti, fermate dei mezzi di trasporto accessibili, scivoli ai marciapiedi – lungo dieci itinerari accessibili che hanno consentito e consentono tuttora di visitare Milano in autonomia e scoprirne le bellezze. Sono, infine, 400 le strutture recensite tra alberghi, ristoranti, musei, teatri, cinema, chiese e altri edifici di pubblico interesse, che formano un database aggiornato e certificato, consultabile nell'apposita sezione del sito per avere informazioni approfondite.

"Credo sia un riconoscimento importante che non deve far abbassare la guardia” sottolinea Alberto Fontana, presidente LEDHA, come detto tra i principali protagonisti della task-force con il Comune. “Ora dobbiamo puntare all'accessibilità completa dei mezzi pubblici di trasporto: non sempre è agevole per un disabile viaggiare per la città".

Del premio e dei risultati raggiunti in questi anni si è parlato anche mercoledì 3 dicembre al convegno "Accessibilità il progetto di Milano, il progetto di altre città italiane: stato dell'arte e prospettive future", organizzato nell'ambito delle Giornate della disabilità promosse dal Comune. Appuntamneto nel quale sono state presentate anche le buone prassi adottate nelle città di Alessandria, Parma e Trieste(R.R.)

(Fonte: Redattore Sociale)

Accessibilità: Milano tra le Top Five in lizza per il premio Ue ultima modidfica: 2015-12-04T13:18:56+00:00 da Riky