Anche UILDM Milano alla Giornata dello Sport Paralimpico

2016-10-14-gn-sport-paralimpico-2

Anche la UILDM Milano, attraverso una rappresentanza degli atleti delle sue due squadre di wheelchair hockey, ha partecipato alla X Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico. Gli atleti di Turtles e Dream Team hanno preso parte nella giornata del 14 ottobre 2016 all’evento promosso dal Comitato Italiano Paralimpico e svoltosi in contemporanea a Milano e Cagliari, mentre a Genova è stato posticipato a causa del maltempo.

Come ha dichiarato Claudio Arrigoni, giornalista sportivo e direttore responsabile di DM, rivista ufficiale della UILDM: “Mostrare le abilità e cambiare la cultura. Lo sport aiuta in questo. Quello paralimpico è fondamentale per cambiare la percezione della disabilità. Ecco perché diventa fondamentale che lo si faccia conoscere attraverso la scuola. La Giornata dello sport paralimpico, che si celebra oggi a Milano e Cagliari è così importante. È la decima. Nel tempo, centinaia di migliaia di ragazzi e ragazze sono prima entrate solo in contatto con il movimento paralimpico e poi magari si sono avvicinate imparando a conoscerlo dal di dentro”.

Tornando allo svolgimento della Giornata dello Sport Paralimpico svoltasi il 14 ottobre il CIP, come è consuetudine, ha chiamato a raccolta centinaia di studenti delle scuole locali, per offrire loro dimostrazioni di sport adattati e spettacolo, all'insegna dell'integrazione. La Giornata meneghina è andata in scena al Centro FIPAV “Pavesi” sito in via De Lemene e ha visto, con possibilità di ammirare e sperimentare, ben 21 discipline paralimpiche e fra queste, anche l’electric wheelchair hockey. Vi hanno preso parte i Licei Statali a Indirizzo Sportivo lombardi, alcuni Licei privati e numerose scuole secondarie e primarie del territorio, per un totale di circa 2.000 alunni.

Nell’occasione, molti i campioni paralimpici medagliati a Rio de Janeiro che si sono resi disponibili in qualità di testimonial per la Giornata. Solo per dirne alcuni, a Genova, Cagliari e Milano è stato possibile (o lo sarà per quanto riguarda la Giornata genovese), incontrare Francesco Bocciardo, oro sui 400 stile S6, il para-triatleta Giovanni Achenza, bronzo PT1 e l'arciere Alberto Simonelli, argento arco compound. In particolare, a Milano erano presenti le medaglie d’oro Federico Morlacchi (nuoto) e Paolo Cecchetto (handbike) e quelle d’argento Oney Tapia (atletica leggera) e Giulia Ghiretti (nuoto).

Tra tanti campioni plurimedagliati, non hanno certo sfigurato i nostri atleti, letteralmente sommersi dall’entusiasmo dei giovani studenti presenti alla manifestazione. Una gran bella soddisfazione per una disciplina come il wheelchair hockey, che sta faticosamente cercando la sua strada all’interno del movimento paralimpico (un doveroso grazie va al presidente CIP Luca Pancalli, che ha sempre creduto nel nostro sport), ma anche momento gratificante per giocatori di lungo corso come Rasconi, Bruno e a, onta dell’ancor giovane età, Andrea Ronsval, che da anni tengono alto l’amore e l’impegno per il wheelchair hockey. E che hanno meritatamente firmato decine di autografi ai giovani fans.     

Un grazie anche alla nostra Federazione, la FIWH, qui rappresentata da Anna Rossi, presente anche in veste di atleta.

Quest'anno, il grido di battaglia della Giornata è stato "Vola come loro. Grazi39", a sottolineare il ricchissimo bottino di 39 medaglie paralimpiche appena conquistate dagli Azzurri a Rio 2016.

E, per l'occasione, il CIP ha lanciato l'hashtag #grazi39.

Riccardo Rutigliano

2016-10-14-gn-sport-paralimpico

Andrea Ronsval firma autografi ai ragazzi delle scuole, alla Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico: c’e’ la fila per AR5!

Anche UILDM Milano alla Giornata dello Sport Paralimpico ultima modidfica: 2016-10-15T15:12:37+00:00 da Riky