Dream Team, vittoria amara dei gialloneri nell’ultima di Campionato

Campionato

Palermo – Domenica 27 aprile si è concluso il campionato del Dream Team Milano, che rimarrà purtroppo un altro anno  in serie A2. I ragazzi della compagine meneghina hanno disputato l’ultima partita della stagione 2013/2014 in trasferta contro le Aquile Palermo.

Il punteggio finale è stato di 11-2 a favore degli ospiti, confermando i valori tecnici già ampiamente espressi nella gara di andata. Il Dream Team ha iniziato con il quintetto base composto dal portiere Chiara Laganà, stick e capitano Alessandro Bruno e la coppia di mazze costituita dal talentuoso Andrea Ronsval e dal molto migliorato e confermatissimo Luciano Ghislotti; novità assoluta è stato l’inserimento, fuori dai pali, di Riccardo Rutigliano.

I ragazzi di coach Marco Solci sono subito entrati in partita determinati e con la voglia di confermare il percorso di crescita conseguito negli ultimi mesi, non solo in campionato ma mostrato anche nel corso di recenti tornei. Il divario tra le due formazioni è apparso evidente ma la tenacia e la grinta dei palermitani s’è vista fino all’ultimo quarto. Giocate rapide, uno-due veloci e blocchi sono stati gli strumenti che hanno fatto la differenza a favore del Dream Team, mentre le Aquile hanno commesso l’errore di intestardirsi a tirare quasi sempre dalla lunga distanza.

La solidità difensiva ben espressa da Bruno e le buone parate di Laganà soprattutto nel secondo quarto hanno costretto la squadra di casa a non andare oltre le due reti segnate. Per ampi tratti di gara fino a metà del terzo tempo, Ronsval ha evidenziato tutto il suo particolare estro e ha fatto giocate davvero di pregevole qualità: giro porta e gol, dribbling fulminanti e due tiri precisissimi terminati in rete.

Anche Ghislotti ha fatto vedere di essere diventato il punto di riferimento stabile per le ancora complesse trame di gioco del Dream Team, dimostrandosi quasi sempre attento a coprire sul lato debole e capace anche di fare incursioni offensive. Verso fine partita si è un po’ adagiato e non ha insistito con le azioni d’attacco ma, nel complesso, ha giocato bene e con sicurezza delle sue capacità. I problemi del “sotto-porta” che lo hanno contraddistinto nei primi anni di gioco, sono solo vecchi brutti ricordi e adesso Ghislotti ha ampliato il suo bagaglio tecnico-tattico. Promosso!

Negli ultimi due tempi, sono entrati in campo Roberto Bonasia (stick) che ha giocato una soddisfacente partita senza commettere i soliti numerosi falli che lo caratterizzano e Renato La Cara (mazza) subentrato al posto di Ronsval e che, negli ultimi minuti di partita, ha giocato come unica mazza.

La vittoria esterna non è servita però, come detto, per ritornare in quella serie A1 tanto desiderata e tale considerazione lascia ancora più rammarico da quando si è aggiunto alla franchigia milanese il campioncino della nazionale italiana Andrea Ronsval. Il Dream Team ha di nuovo vissuto un’intera stagione sportiva senza perdere sul campo nemmeno una partita, l’ultima sconfitta risale infatti a due campionati fa (2012), ma la mancata promozione alla serie maggiore è stato il frutto di amari errori di valutazione, indipendenti dalla squadra nel suo complesso e dai conseguenti provvedimenti della giustizia sportiva (sconfitta a tavolino nella partita di andata con Palermo e punto di penalizzazione in classifica).

A fine mese è stata convocata una riunione per discutere tutti insieme sul futuro organizzativo societario. Non riuscire a riorganizzarci sarebbe un gravissimo spreco di potenzialità e qualità espresse sul campo di gioco. Siamo consapevoli delle difficoltà del momento ma per il bene che tutti vogliamo al Dream Team sarà fondamentale voltare pagina e impegnarci in prima persona.

Ci tengo a terminare l’articolo conclusivo della nostra stagione sportiva ringraziando i nostri volontari che ci hanno permesso di viaggiare nelle trasferte in tutta Italia e di allenarci ogni giovedì sera. Un doveroso  grazie va ai nostri sponsor che hanno contribuito a sostenere la nostra squadra e continuano a credere in questo bellissimo progetto che coniuga la voglia di fare sport e la realtà della disabilità fisica. Salutiamo anche i nostri tifosi e i lettori del nostro sito web. Vi diamo appuntamento al prossimo evento che ci vedrà protagonisti questa estate al Brusati Challenge sabato 07 giugno 2014.

Renato La Cara

Dream Team, vittoria amara dei gialloneri nell’ultima di Campionato ultima modidfica: 2014-05-13T15:31:26+00:00 da Riky