Lombardia, cure odontoiatriche: ok a sedazione cosciente

Paramedico

La Regione Lombardia sosterrà l’utilizzo delle sedazione cosciente con protossido d’azoto per le cure odontoiatriche. La terapia, alternativa all’anestesia generale, servirà a dare una risposta meno invasiva e meno rischiosa per la salute ai pazienti disabili o comunque critici, definiti “non collaboranti”.

Si tratta di una "vittoria", ottenuta grazie al paziente, tenace e faticoso lavoro di Maria Spallino (mamma di un ragazzo con disabilità e volontaria Ledha), del Dott. Menozzi (Autore del protocollo che da lui prende il nome) e della Dott.ssa Strohmenger (punto di riferimento "storico" del Progetto Dama-cure odontoiatriche del S. Paolo), con il supporto di quanti hanno creduto nella loro battaglia per un diritto in più, a vantaggio di tutte le persone con disabilità, in primo luogo per quante tra loro (bambini e gravi) necessitano di particolari attenzioni.

A giugno 2013 circa 40 associazioni di genitori avevano scritto alla Regione Lombardia per avere una risposta in merito. Il mese seguente la professoressa Laura Strohmenger, responsabile del reparto di Odontoiatria, è riuscita a portare il Protocollo Menozzi al San Paolo. In precedenza, l’odontoiatra Luigi Menozzi era infatti l’unico sanitario a praticarlo In un ospedale pubblico.

Poi l'incontro con il gruppo consiliare PD in Regione, sensibilizzato sul problema e in particolare con Luca Gaffuri.

Il risultato è alla fine arrivato grazie alla mozione presentata dal Partito Democratico e approvata dall’Aula il 9 giugno 2015 all’unanimità.

Il protossido d’azoto è un metodo collaudato da tempo all’estero e sperimentato come sopra descritto con successo anche in Lombardia, dove però non era sostenuto dalle Asl. Il voto unanime del Consiglio su questa proposta è un ulteriore elemento di soddisfazione.

La mozione impegna la Regione a sostenere questa terapia alternativa e a istituire un gruppo di approfondimento tecnico che elaborerà le linee guida per l’applicazione di tale protocollo nel sistema sanitario regionale in campo odontoiatrico.

Finalmente anche i disabili gravi, soprattutto bambini, avranno la possibilità di farsi curare i denti senza dover esser per forza sottoposti a ricoveri ospedalieri e ad anestesia generale. (R.R.)

(Fonte: Coord. Regionale Lombardo UILDM, Ledha, Gruppo consiliare PD Regione Lombardia)

Lombardia, cure odontoiatriche: ok a sedazione cosciente ultima modidfica: 2015-07-09T19:44:50+00:00 da Riky