Il Dream Team sfiora il successo nel 3° Marco Brusati Challenge

Marco Brusati Challenge

Questa volta il Dream Team Milano ha sfiorato l’impresa, nella manifestazione organizzata in ricordo del proprio grande atleta scomparso, Marco Brusati: Stiamo parlando del “Marco Brusati Challenge” svoltosi sabato 7 giugno a Bareggio.

Come abbiamo raccontato nelle due edizioni precedenti, questo evento sportivo vede il suo “clou” nella partita che mette di fronte la squadra milanese del Dream Team, tra le cui fila aveva militato Brusati, alla squadra vincitrice del Campionato Italiano di wheelchair hockey. Quest’anno si trattava della squadra padovana dei Coco Loco. Il Dream Team alla fine soccombe di misura.

Ma all’inizio della gara chi l’avrebbe mai detto? Soprattutto dopo aver assistito al primo quarto di gara, francamente inguardabile, se visto con gli occhi del tifoso Dream Team:  deconcentrata, pasticciona in difesa e quasi timorosa nel pressing portato agli avversari, la squadra giallonera. Salvo e compagni chiudono facilmente sul 7-1 per il Coco Loco.

A questo punto ecco la metamorfosi: ricordandosi forse che sta proprio nel gusto per le sfide impossibili il senso di questa grande kermesse intitolata a Marco Brusati, la squadra di Milano comincia a giocare e a crederci. Mette a segno un parziale di 3 – 0 nel secondo quarto, sommando al primo solitario squillo di Ghislotti anche quelli di Ronsval e La Cara. Le tre mazze milanesi si alternano e riescono finalmente a contrastare quelle padovane (oltre a Salvo, Farcasel e Giliberti).

Ora anche gli stick danno il loro contributo, e non solo quelli del quintetto base (Bruno e Baidi) ma anche le seconde linee. Cambia soprattutto l’approccio alla gara, frutto anche dei precisi consigli di “Mister” Solci. E il Dream Team riesce così a issarsi ripetutamente fino a -2. Ma ormai il tempo volge al termine e così il cronometro ferma la rimonta sul 7 – 10. Pazienza, la “squadra da sogno” ci riproverà nella prossima edizione!

Una fase dell'incontro tra Turtles e Under 21

Una fase dell’incontro tra Turtles e Under 21

Precedentemente, il “Marco Brusati Challenge”, che era stato aperto nel corso della mattinata dal mini-torneo denominato “The Cage” (squadre da 3 giocatori ciascuna, campo e porte ridotte, riflessi e tecnica dei singoli in evidenza) aveva visto il debutto della Nazionale italiana Under 21 in un incontro con l’altra squadra di Milano, le giovani Turtles, in una sfida tutta caratterizzata dalla “linea verde” e che ha messo in luce delle ottime individualità. Netta nell’occasione l’affermazione degli “azzurrini”.

Quindi, prima della già descritta sfida principale del “Brusati Challenge” tra Milano e Padova, ha avuto luogo la premiazione del trofeo “E.W.H. Top Player 2014”: una sorta di “Oscar” del wheelchair hockey, assegnato dalle squadre italiane all’atleta più rappresentativo della stagione. Ad aggiudicarsi anche quest’anno l’ambito premio, è stato Claudio Salvo dei CocoLoco Padova. 

Una festa organizzata presso il Centro Polifunzionale di Bareggio ha poi accolto, come nella passata edizione, atleti e pubblico della manifestazione che si era svolta in palestra e ai quali in serata si sono aggiunti altri vecchi e nuovi amici di Marco Brusati e del wheelchair hockey. (R.R.)

Il Dream Team sfiora il successo nel 3° Marco Brusati Challenge ultima modidfica: 2014-06-09T19:00:57+00:00 da Riky