In Vacanza con noi

Hai mai pensato quanto può essere difficile organizzare una vacanza “in autonomia” per disabili fisici gravi?

La U.I.LD.M. di Milano riesce a garantire dal 1998, a prezzo di enormi sforzi, due settimane di vacanza estive a un discreto numero dei propri soci distrofici. Inoltre, negli anni 2000 e 2001 e di nuovo più recentemente, si è riusciti a realizzare anche una esperienza nuova ed entusiasmante: il “Capodanno-U.I.LD.M.”, 2 o 3 giorni a cavallo di S. Silvestro passati lontano da Milano, per festeggiare tutti insieme l’arrivo del nuovo anno.

Cosa rende così difficile organizzare le vacanze estive e mette a rischio l’organizzazione del “Capodanno-U.I.LD.M.”?? Semplice, LA MANCANZA DI UN NUMERO SUFFICIENTE DI VOLONTARI

È per questo che siamo qui a proporre, a costi molto contenuti, una esperienza, diversa e sorprendente per chi sceglie di viverla da volontario, ma davvero fondamentale per noi…

Scrivi una e-mail: tempolibero@uildmmilano.it

Ma per saperne di più su queste nostre attività e su tutte le nostre iniziative che richiedono il fondamentale apporto di persone motivate e ricche di entusiasmo e spirito d’iniziativa (o anche soltanto curiose, perché no?) vi rimandiamo alla Sezione dedicata al servizio di Tempo libero, alle immagini delle nostre vacanze e ai commenti di chi vi ha preso parte….

GALLERIA FOTOGRAFICA  VOLANTINO

Cosa dire? HMMM!!
Beh, innanzitutto siamo mitici da un anno (2004) con l’altro…. (2005)
Dalle scuole elementari alle scuole medie!!!
Siamo stati promossi a pieni voti!!!
10 e lode a tutto il gruppo prima settimana UILDM estate 2005!!!!
Anonimo
————————————————————————————————————————
6 AGOSTO ORE 23.50
“GRIGLIATA ALLA SCUOLA CARDUCCI”
Dopo una supercena con tanto di salsicce e costine, anguria, croccante con nocciole e sesamo, caffè, pasticcini e buon vino (!)… (H2O è rimasta solo quella ghiacciata!!!) qualcuno propone di smaltire tutto quanto, al ritmo latino…

Anonimo
————————————————————————————————————————
8 AGOSTO 2005

VACANZE STUPENDE

Giorgione
————————————————————————————————————————
TRANSUMANZA, ROTAZIONE QUADRIENNALE, MAGGESE… sì, insomma le “solite” vacanze culturali…

All’anno prossimo alle scuole superiori!!!
Un abbraccio supermegagalattico e ratzingeriano
Vanessa Elide
————————————————————————————————————————
Grazie per avermi regalato anche quest’anno unna bellissima vacanza
Francesco

P.s.: l’anno prossimo comincerò ad aiutare la mamma e diventerò un vero volontario UILDM.
————————————————————————————————————————

Mercoledì 10 Agosto ‘05
Grazie a tutti di cuore per le meravigliose vacanze che mi avete fatto vivere. Ognuno di voi mi ha trasmesso vibrazioni, gioie ed emozioni. Sicuro di essere stato un bravo compagno per tutti voi, vi abbraccio forte e vi tengo nel mio cuore.

VI VOGLIO BENE!
Alessandro
————————————————————————————————————————

Come mai ogni anno partiamo con tante incognite, timori, insicurezze… e poi alla fine, magicamente la vacanza assume i soliti contorni festosi, allegri, rilassanti e pieni di emozioni e di avventure? E Perché, anche se mancano volontari storici e collaudati (ma alcuni dello zoccolo duro sono sempre presenti) si ricostituisce ogni anno la stessa miscela di efficienza e di entusiasmo? Forse la risposta sta nella capacità di fare gruppo.
La nostra associazione avrà, ogni tanto (…), piccole pecche organizzative, ma una cosa sa fare veramente bene: mettere in piedi un gruppo, coinvolgerlo, motivarlo e metterlo in condizione di farci superare i problemi che noi “Handy” abbiamo, divertendosi insieme a noi. Ma ovviamente per entrare a far parte così in fretta di un gruppo, bisogna essere predisposti.
GRAZIE AMICI…. vecchi e nuovi, per aver deciso di entrare nel gruppo!
R.
————————————————————————————————————————
L’ESTATE È STRANA.
Io non l’ho vissuta per molti anni e a volte non capivo nemmeno tutta l’ansia e l’attesa delle altre persone. Per me era solo un periodo, un intermezzo. Però… una volta provata la gioia dell’ansia di partire, la speranza di divertirsi e magari chissà anche di incontrare qualcuno, e poi vissuta veramente con amici riempiendo quelle giornate così piene di sole ma vuote di voglia di fare, ho capito. E adesso ci sono dentro anch’io. Anch’io aspetto con ansia il fatidico 1° di agosto, anch’io ho voglia di fare nuove esperienze, di ritrovarmi nel rumore del mare o nei disegni delle stelle cadenti. Ma soprattutto anch’io non ho voglia di tornare perché preferirei passare un’altra giornata in spiaggia a discutere se è meglio una sagra di pappardelle o una cena di pesce, o a chiedermi cosa fare stasera e se anche oggi fino alle 3.00 avremo qualcosa da dire o da cantare. Insomma adesso anch’io ho voglia di continuare a stare tra amici e non vedo l’ora che arrivi la prossima strana estate.
Anonima
————————————————————————————————————————

Siamo giunti ormai agli sgoccioli di questa vacanza che volevo negarmi perché investito da una tempesta di dispiaceri, ora che le settimane sono trascorse ho capito quanto sia importante stare con degli amici veri che con la loro compagnia, l’affetto e il calore riescono a farti dimenticare le disavventure. Presto arriverà l’inverno dove inevitabilmente trascorrerò del tempo in solitudine ma non sentirò freddo perché mi basterà pensare ai bei momenti vissuti insieme e come per magia il mio cuore si riscalderà. Vi ringrazio perché le vacanze con voi non sono solo piacere e divertimento ma anche lezioni che ognuno di voi mi impartisce arricchendomi sempre più.
Grazie, grazie di cuore.
Marco B.
————————————————————————————————————————
Grazie amici della UILDM! Anche quest’anno per il sesto anno mi avete portato in vacanza! Dopo tanto tempo i ricordi e le esperienze vissuti insieme c’è sempre qualcuno di voi che riesce a stravolgere il mio tempo e ad insinuarsi nel mio cuore lasciandone una traccia indelebile.
Quest’anno ho sentito il vuoto di chi non è stato dei nostri. Ma come sempre per me queste vacanze sono una sferzata di vita che mi riempie e che mi pervade lasciandomi una carica vitale per tutto l’inverno.
Un po’ di ansia, di preoccupazione perché le vacanze siano appaganti per tutti! Ma è uno splendido prezzo per farmi sentire così viva! Ogni anno sembra che possa essere la ripetizione dell’anno precedente ma poi eccolo è lì e arriva quell’attimo insostituibile che mi fa sentire quanta vicinanza ci possa essere con voi e quell’attimo di comunicazione vale tutta la vacanza! Grazie poi per accogliermi sempre anche quando mi sento un uccellino smarrito!
Arrivederci all’anno prossimo!
Chiara
————————————————————————————————————————
Ho sempre avuto poche certezze…. Però…. Quest’anno me ne sono presa due. La prima: la data di partenza per Venturina. La seconda: i miei meravigliosi compagni di viaggio… Anna e Alberto. Dopo qs giorni trascorsi con voi, posso dire di avere qualche certezza in più. La gioia, l’allegria, la felicità che mi avete trasmesso è quanto di più certo ci possa essere. Entrerete tutti nel mio cuore e quando mi sentirò triste vi guarderò e tornerò a sorridere come ho fatto in questi giorni. Un grazie di cuore ad Anna e Alberto e un grazie megagalattico a tutti voi che mi avete fatto passare dei giorni indimenticabili e meravigliosi. Siete dei brillanti………
R.
————————————————————————————————————————
WOW! Che posso dire?! Beh, innanzitutto è stata una vacanza davvero…… davvero…… wow! Non saprei come altro definirla! Mi sono divertita da matti, e ho vissuto un’esperienza davvero speciale, diversa da una qualsiasi vacanza. Ammetto che dopo il primo giorno ero un po’ spiazzata e magari mi sentivo anche a disagio, ma dopo il primo impatto è andato tutto per il meglio (a parte qualche piccolo inconveniente!). Voglio ringraziare tutti, nessuno escluso, per avermi aiutata, sostenuta, incoraggiata e soprattutto per avermi fatto uscire dalla mia timidezza. Sono stata benissimo e serberò questa vacanza particolare che mi ha insegnato molte cose: a cooperare e convivere con gli altri, a guardare oltre le apparenze, ad aprire il mio cuore ad altri, a prendermi cura di qualcuno senza essere troppo ansiosa o troppo menefreghista. E non dimentichiamo cose altrettanto importanti, come giocare a hockey (si scrive così?), le battutine un po’ sconce di Beppe e tutto il resto. Insomma, è stata un’esperienza che mi ha arricchito e spero di ripeterla presto. Ho già promesso che verrò a trovarvi e ad assistere a qualche partita di hockey (tipo ragazza pon pon)*, quindi ci rivedremo sicuramente. Spero che, come voi a me, di aver lasciato un buon ricordo di questa ragazza un po’ strana e solitaria (nonché sbadata!). E…… beh, che posso aggiungere? Ci si vede a settembre!

Samantha anzi, Samy
*scherzo….
Per non doverlo ripetere a tutti, uno per uno: grazie per aver contribuito al mio cellulare!
————————————————————————————————————————
Ogni volta mi chiedo: ce la faremo? Saremo tutti contenti? Troveremo le forze? Ma ogni volta come per incanto arriviamo al traguardo, due settimane fantastiche…… con amici veri; tanto veri che nulla pesa.
Il bello è proprio questo le distanze svaniscono e con ognuno c’è qualcosa in comune, e con altri l’amicizia diventa solida, indissolubile.
A volte basta uno sguardo per capire, non occorrono parole e soprattutto si ride, si ride per qualunque cosa.
Ho conosciuto persone speciali che non dimenticherò!!!
Un grazie a tutti i miei compagni di viaggio.
Anna S. F.
————————————————————————————————————————
Venturina 16 Agosto 2005
Esattamente un anno fa dopo i miei primi quindici giorni Uildm ero seduto ad un banco con un piccolo nodo in gola a scrivere di quanto i miei nuovi amici mi avessero trasmesso in termini di emozioni e di quanto mi sentissi più ricco, più uomo… ecco siccome non sono molto originale la scena di quest’anno è esattamente uguale, sia come scenario che come sensazioni: una cosa però è cambiata, quelli che solo dodici mesi fa consideravo dei nuovi grandi amici ora li sento come miei fratelli. In un anno abbiamo affrontato insieme tante cose, molte bellissime altre meno ma sempre uniti come una famiglia… sì una famiglia e se l’anno scorso parlarne dopo soli quindici giorni poteva sembrare demagogia ora con assoluta certezza dico che voi siete la mia seconda famiglia. C’è qualcuno però che merita un elogio particolare e mi riferisco alle persone che “alla cieca” hanno sacrificato una parte delle tanto attese vacanze estive per mettere a disposizione del prossimo tutto il proprio entusiasmo e la voglia di dare. Alla fine credo che nessuno di voi parlerà di sacrificio però a voi va tutta la mia ammirazione e la mia stima. Sono orgoglioso che il mio cammino, anche se per soli quindici giorni, si sia unito al vostro.
Un ultimo pensiero (che ormai mi accompagna da sette mesi) va a chi a questa vacanza non avrebbe mai rinunciato e l’avrebbe arricchita con il suo entusiasmo contagioso, lui faceva parte della mia nuova famiglia e anche se fisicamente non è più tra noi, nei nostri cuori il suo ricordo e la sua positività vivranno sempre e ci accompagneranno nel nostro viaggio. Ciao fratello, ci manchi.
Emilio
————————————————————————————————————————
16.08.2005
Sette giorni …… un tempo che può sembrare lungo o breve, un tempo che possiamo far trascorrere senza far nulla di significativo per noi…..; un tempo che non ricorderemo.
Io penso che questo tempo passato insieme a voi in una scuola di Venturina che quasi senza accorgercene abbiamo finito per chiamare casa, invece, lo ricorderò.
Perché ho avuto una sorpresa: nulla di eccezionale, è stata una vacanza normale. O meglio, non lo è stata ma soltanto per il fatto che in un brevissimo tempo ho avuto il piacere di conoscere moltissime persone, per il fatto che queste avessero un’attitudine a stare insieme e una voglia di conoscersi che tantissime altre volte non ho incontrato, per un atteggiamento generale di tutti a non voler dare troppo peso ai piccoli screzi che inevitabilmente ci sono in un gruppo così ampio e a interessarsi invece di problemi più “fondamentali”; per l’intelligenza l’acume la lucidità di moltissimi tra voi con cui ho parlato, per l’aver scoperto che sono molti gli interessi e le problematiche che accompagnano noi volontari e i ragazzi disabili accanto agli aspetti che ci differenziano: si possono veramente fare tantissime cose insieme e divertendosi.
Per il resto è stata una vacanza come le altre: sono stato veramente bene, abbiamo fatto un sacco di cose, mi sono divertito e sentito tra amici. Di questo devo ringraziare tutti voi.
Mauri