La pubblicità che ci piace vedere: spot Microsoft sulla tecnologia

Microsoft sulla tecnologia progetto D-Music La tipa wild

Workers Using ComputersSi intitola “Empowering”. È un videoclip della durata di un minuto. Nient’altro che uno spot commerciale della Microsoft, mandato in onda dalle emittenti statunitensi nel corso del recente Superbowl, la finale del Campionato nazionale di football americano. Ma si tratta davvero solo di uno spot commerciale? Soltanto in apparenza. Perché il colosso informatico di Redmond ha scelto nell’occasione, quella più attesa e seguita dai telespettatori americani e da altri milioni nel resto del mondo, di parlare di tecnologia, interrogandosi su cosa essa rappresenta e cosa può fare per le nostre vite e decidendo di utilizzare come “testimonial” la disabilità!

E così, in una serie di brevissime, vivide, coinvolgenti immagini, la voce di Steve Gleason, ex giocatore di football americano e ora, affetto da SLA, convinto sostenitore del diritto alla vita, ci mostra come la tecnologia può intervenire nel colmare le lacune fisiche e sociali provocate dalla disabilità.

E solo alla fine scopriamo che anche la voce con la quale Gleason ci illustra i bambini che riescono con le protesi a fare tutto ciò che fanno i loro coetanei, la ragazza non udente che sente il suono della voce umana per la prima volta, l’anziano daltonico che impara a distinguere i colori o l’adulto che riesce ad articolare il semplice gesto del “ciao” con la sua mano artificiale, anche quella voce è il risultato di un sintetizzatore vocale che dà tecnologicamente il sonoro ai suoi positivi e lineari pensieri.

Potete visionare il filmato sopra descritto cliccando sul link sottostante:

http://www.youtube.com/watch?v=qaOvHKG0Tio

(R.R.)

La pubblicità che ci piace vedere: spot Microsoft sulla tecnologia ultima modidfica: 2014-02-10T20:28:26+00:00 da Riky