La storia di Sonia e Francesco trasmessa da “Inviati speciali” di Rai3

Sonia.Veres

È andata in onda la sera del 4 gennaio su Rai3 la puntata del programma “Inviati speciali” dedicata a Sonia Veres e Francesco Consonni. Conosciamo Sonia, affetta da atrofia spinale, da quando è entrata a far parte del Gruppo Giovani UILDM e ha cominciato a praticare il wheelchair hockey nella squadra della sua città, i Blue Devils Genova per poi passare negli Sharks di Monza, raggiungendo con merito, sempre nel ruolo di portiere, anche la Nazionale italiana. Attualmente con il marito Francesco, Sonia vive a Milano dove lavora presso il Centro Clinico Nemo. C’è tanto del nostro mondo, dunque nella sua storia. Per quanti avessero perso la trasmissione televisiva, riportiamo di seguito il testo pubblicato nella rubrica “Invisibili” del Corriere della Sera da Simona Atzori (danzatrice e pittrice con disabilità), che l’ha realizzata come inviata. Il programma televisivo di Rai3 può essere rivisto attraverso il portale RAYPlay, nella Sezione “Guida TV/Replay” selezionando il Canale e la data del 4 gennaio. (R.R.)

Oggi tocca a me vestire i panni da “Inviata Speciale” e raccontare una bellissima storia d’amore. Sì perché il 4 Gennaio 2018 va in onda, su Rai3 alle 20.15, la storia di Sonia e Francesco.

Incontrare e conoscere la storia di questi due ragazzi fa venire voglia di Amare, sì, di Amare con la A maiuscola.

Fa nascere dentro il dubbio che senza quella A maiuscola, forse non sia la stessa cosa, perché per stare insieme bisogna volerlo davvero. Bisogna guardare oltre la forma del corpo per scoprire affinità comuni e voglia di unirle per scegliere di condividere insieme la vita. Bisogna avere voglia di andare oltre la nostra mente e i nostri preconcetti, che spesso pongono grossi limiti alla nostra felicità.

VeresSonia.2Ma di limiti Sonia, che è nata con un’Atrofia Muscolare Spinale, non ne ha, e quando ha incontrato Francesco, hanno unito la loro visione del mondo e sono andati incontro alla loro A maiuscola. L’Hockey in carrozzina, chiamato ora PowerHockey, li ha fatti incontrare per poi scegliere di andare oltre la distanza delle loro città e mollare tutto per andare incontro all’Amore.

Non vi posso svelare troppo, ma vi dico solo che il loro amore oggi è ancora più grande. Ma per scoprire perché, dovete guardare la puntata. C’è una piccola “sorpresa” che aspetta di essere presa in braccio.

Ciò che vi posso promettere è che ho cercato di entrare nella vita di Sonia e Francesco in punta dei miei magici piedi, da ballerina e da pittrice, unendo le mie due arti con il tocco del mio essere donna. Ho guardato e ammirato la meraviglia di chi sceglie l’Amore per sé, ma che si fa anche dono per gli altri. Ho ammirato da spettatrice e da donna i gesti di Francesco per Sonia, e scoperto come due persone possono fondersi ma rimanere sé stessi nella loro unicità. Ho scoperto il coraggio di credere così tanto nel loro amore da dare vita ad un progetto concreto di famiglia.

Il mio è stato un vero privilegio lavorare con una squadra di grandi professionisti e grandi persone che hanno davvero creduto in questo progetto e ci hanno creduto con la A maiuscola.

Io posso solo dire grazie a chi ha permesso tutto questo, perché gli spettatori di Rai3 possano conoscere storie, storie come tante, ma speciali come lo è ogni persona che ha qualcosa da raccontare. E in queste storie ci sono vite che si incrociano e che creano qualcosa che è importante per tutti, perché parla di ognuno di noi.

Io ho incrociato non solo la storia di Sonia e Francesco, ma anche quella dello straordinario gruppo di lavoro, quella di Gabriele Gravagna, regista giovane e pieno di talento, che mi ha sempre fatto sentire a mio agio davanti alla telecamera. Quella degli autori, Vito Foderà e Marco Piazza, che con la sua gentilezza e sensibilità è sempre riuscito a venire incontro alle mie esigenze. E all’attenzione e alla cura di ogni persona che ha voluto, creato e lavorato a questa trasmissione.

Grazie ai miei colleghi Inviati Speciali, Alessandro Cannavò, Claudio Arrigoni, Simone Fanti, e Antonio Giuseppe Malafrina e non per ultima alla straordinaria donna e mamma Simonetta Morelli. Persone che hanno messo tutta la loro energia nel raccontare e farsi tramite di queste storie per donarle al pubblico, creando insieme anche una bellissima squadra.

Buona serata e ricordatevi di guardare questa puntata con il volume del vostro cuore un po’ più alto, perché anche per voi amare possa trasformarsi in Amore con la A maiuscola.

Mi raccomando, stasera alle ore 20.15 tutti sintonizzati su Rai3, per guardare “Inviati Speciali” con la storia di Sonia e Francesco.

(Fonte: Redattore Sociale dal blog “Invisibili del Corriere della Sera”)

La storia di Sonia e Francesco trasmessa da “Inviati speciali” di Rai3 ultima modidfica: 2018-01-06T16:15:58+00:00 da Riky