L’Alumni Polimi Awards 2014 a un progetto di robotica per disabili

Easyway_250x200

Anche un po’ di UILDM Milano e Centro Nemo nel campo degli studi sulla robotica per disabili. Il Politecnico di Milano premia ogni anno accademico i migliori progetti di carattere innovativo e tecnologico inerenti alla sfera dell’informatica, della robotica e dell’intelligenza artificiale.

Il premio dell’ultima edizione dell’Alumni Polimi Awards 2014 “Area Tradition” è stato conferito ad un progetto realizzato da tre studenti tutti laureati in ingegneria informatica presso il celebre Politecnico milanese: Paolo Belluco, Alessandro Mauri, Flavio Mutti.

Il loro lavoro di ricerca e sviluppo fa parte della start up B10NIX che realizza sistemi a basso costo per facilitare la vita quotidiana delle persone con disabilità nell’utilizzo di personal computer ed elettrodomestici, utilizzando in maniera semplice e agevole comandi vocali o attraverso movimenti della testa.

Quando tre brillanti ingegneri informatici stabiliscono di progettare insieme un sistema che agevoli la qualità di vita delle persone con disabilità è sempre qualcosa di rilevante e assolutamente non scontato. “La passione riguardo i sistemi di interazione ci ha spinto a creare B10NIX S.r.l. – afferma Alessandro Mauri, uno dei premiati – e questo ha generato in noi la voglia di sviluppare idee, dal concept all’implementazione finale e di misurarci con un mercato internazionale, estremamente dinamico e competitivo, come quello dei sistemi di interazione uomo-macchina”.

A questo progetto vincente hanno collaborato anche la UILDM Milano e il Centro Clinico Nemo, facendo testare direttamente da alcuni disabili il nuovo sistema B10Mouse che permette di adoperare un pc senza utilizzare gli arti superiori; riprendendo in maniera concreta ed efficace lo slogan “nulla su di noi, senza di noi” che la UILDM apprezza e promuove.

Inoltre, i tre ingegneri informatici sono attualmente impegnati su un nuovo lavoro di ricerca che si focalizza sul WISE – Wearable Interactive SystEms: accessorio hardware e software indossabile che rileva le azioni e i parametri biometrici degli utenti durante esercizi di riabilitazione e attività sportive.

La tecnologia a scopo civile può e deve essere uno strumento prezioso per migliorare la qualità di vita delle persone, in particolare per i disabili. Ne siamo consapevoli e come UILDM di Milano continueremo a collaborare a eventuali nuovi progetti di questo tipo, sempre con passione e determinazione.

Renato La Cara

L’Alumni Polimi Awards 2014 a un progetto di robotica per disabili ultima modidfica: 2015-01-16T22:20:46+00:00 da Riky